#IoT Domus: una Goccia nell’Oceano dei Big Data

di Dan Pejeroni [Infosphere]

 L’evoluzione del progetto IoT Domus su hardware Arduino Uno, per utilizzare ora il cloud Blynk.

Temperature

Il progetto Domus prevede una sezione attuatori per il comando dei sistemi di riscaldamento, irrigazione e illuminazione giardino e una sezione sensori che raccoglie e gestisce le varie sonde sul campo (tensione, corrente, flusso acqua, temperatura, umidità terreno, luce, pioggia) e allarmi (blocco caldaia, intrusione, incendio, allagamento, gas).

Nella prima serie di articoli avevo descritto un prototipo di telecontrollo affidato ad un PLC controller (basato su un Asus EEE-Box con Windows 7) che svolgeva funzioni di data logger, reporting e automazione di processo e ad un’applicazione Android (per il comando remoto degli attuatori), sviluppata con Tasker.

Questa nuova versione si basa sul Cloud IoT Blynk.

cwqpfohwiaaj6xg-jpg-large

Blynk è una piattaforma per iOS e Android che permette il controllo di schede Arduino, Raspberry Pi e altre, collegate a Internet tramite Wi-Fi, Ethernet o mediante il nuovo chip ESP8266. Si tratta di un cruscotto digitale dove è possibile costruire una interfaccia grafica per progetti IoT, semplicemente trascinando e rilasciando widget.

Blynk è stato finanziato su Kickstarter da 2.321 sostenitori che hanno creduto nell’idea. È possibile visitare la loro pagina della campagna e sapere di più.

Il Cloud Blynk è in grado di acquisire e memorizzare i dati rilevati dai sensori, collegati ad una scheda tra le molte supportate.

La piattaforma è costituita da tre componenti principali:

Blynk App – che permette di creare interfacce grafiche per i progetti IoT, semplicemente utilizzando vari widget forniti.

Blynk Server – che è responsabile di tutte le comunicazioni tra lo smartphone e l’hardware. È possibile utilizzare il Cloud Blynk o installare un server Blynk localmente. E completamente open-source e può facilmente gestire migliaia di dispositivi in comunicazione con il server (o il Cloud) elaborando tutti i comandi in entrata e in uscita

architecture

Ogni volta che un sensore rileva una nuova misura, oppure viene premuto un pulsante sull’app Blynk, i messaggi di controllo vengono trasferiti verso/dal Cloud Blynk, che acquisisce i dati oppure attiva un attuatore sulla scheda.

cwpaxetwiaqlmcq

Per iniziare con Blynk è necessario scaricare l’app Android o IOS, registrarsi sul sito per ottenere un Auth Token (che dovrà essere utilizzato sia nell’app che nello sketch della scheda), installare la libreria fornita da Blynk e scrivere il codice specifico da installare sulla scheda.

La versione 4.2 Cloud di Domus è disponibile su GitHub.

schermata-2016-11-24-alle-14-27-59

One Reply to “#IoT Domus: una Goccia nell’Oceano dei Big Data”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...